Terre. blog
880.jpg
Fausto Trucillo (Blogger)
faustotrucillo@terre.it
Idee geniali per sentirsi sostenibili (o quasi).
  • Pensierini

    Il nemico del mio nemico è mio amico?

    Ho letto con interesse l'articolo sul Guardian sui cambiamenti climatici e il prossimo vertice di Copenaghen pubblicato sul numero di questa settimana di Internazionale col titolo "La battaglia del clima". Assolutamente da non perdere, aiuta a fare luce su un mondo, quello dei negoziati internazionali sul clima, veramente oscuro e interessante. Poi, su suggerimento di un amico, sono andato sulla sezione online del Guardian dedicata a Copenaghen e ho trovato una valanga di informazioni ben fatte e dettagliate. Articoli, video, foto, Twitter, uno speciale davvero completo come difficilmente se ne trovano.

    L'unico neo è una conchiglia, simbolo di una famosa multinazionale, che campeggia su tutti i banner pubblicitari del sito. Pubblicità che raccontano come questa azienda si stia impegnando seriamente per proporre nuove soluzioni innovative e più sostenibili. Sono andato sul loro sito e anche qui l'azienda si presenta come paladina della lotta al cambiamento climatico. Non è la prima volta, ormai è diventato normale che le grandi aziende petrolifere, chimiche, energetiche utilizzino un'immagine eco-friendly. Io posso anche crederci, però un po' di dubbio mi resta. E' possibile che la soluzione alle questioni ambientali arrivi proprio da quelle aziende che maggiormente hanno contribuito a provocare il problema? Sostitiuire i carburanti che utilizziamo attualmente, con altri meno inquinanti provenienti dalle alghe o dalla soia è solo il primo passo. Se vogliamo davvero fermare i cambiamenti climatici dobbiamo ridurre radicalmente i nostri consumi. E' un passo più doloroso che difficilmente verrà appoggiato dalle aziende in questione. E' un passo che quindi rischia di essere poco promosso.

Per inserire un commento registrati o effettua il login in alto a destra
0 commenti

Suggerimenti
Altri blog
Creative Commons License
i contenuti di questi blog sono rilasciati sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia.