Novembre
settimana precedente
da Lunedì 6 a Domenica 12
settimana successiva
  • Cultura
    • Roma - Era un giorno qualsiasi

      Dal 07.11.2017 | 18:30 al 07.11.2017 | ANRP, sala conferenze
      via Labicana 15 - Roma

      Presentazione del libro "Era un giorno qualsiasi" di Lorenzo Guadagnucci.

      Con l'autore,  Enzo Orlanducci, Annamaria Rivera, Irma Staderini, Maria Immacolata Macioti,

      presso la sala conferenfe dell'Associazione nazionale reduci dalla prigionia, dall'internamento, dalla guerra di liberazione e loro familiari (Anrp).

      “La mattina presto del 12 agosto - un sabato - eravamo già tutti in piedi quando qualcuno arrivò gridando: ‘I tedeschi! I tedeschi!’.”

       Alberto ha 10 anni e si salva solo per caso dall’eccidio nazista di Sant’Anna di Stazzema, in cui vengono uccise sua madre Elena e altre 400 persone. Eccidio che in Italia viene dimenticato fino alprocesso, clamoroso, del 2004, al quale si arriva grazie alla tenacia di un magistrato che riesce a individuare i responsabili della strage strappandola all’oblio.

       Anni più tardi, durante il G8 di Genova del 2001, ancora una violenza cieca, insensata, torna a farsi spazio nella storia personale dell’autore di questo libro, nipote di Elena, che qui ricostruisce le vicende drammatiche e appassionanti della sua famiglia lungo tre generazioni, ma anche uno spaccato del nostro Paese dove Sant’Anna di Stazzema diventa un simbolo e un punto di partenza “per un pensiero nuovo, una cultura diversa”.

       

    • Avenza - Era un giorno qualsiasi

      Dal 10.11.2017 | 11:00 al 10.11.2017 | giardino Elena Guadagnucci
      Via Grotta - Avenza

      INAUGURAZIONE
      del giardino intitolato a Elena Guadagnucci
      ,
      cittadina di Avenza, uccisa a Sant’Anna
      di Stazzema il 12 agosto 1944.
      Via Grotta, di fronte alla scuola elementare
      Gino Menconi, ore 11.

      Con Lorenzo Guadagnucci, autore del libro
      "Era un giorno qualsiasi"
      .

      E alle ore 18.30:
      RITROVANDO ELENA

      Incontro conviviale (con buffet) aperto a tutti.
      Oratorio della chiesa di san Pietro,
      via XXIV maggio 6.

      “La mattina presto del 12 agosto - un sabato - eravamo già tutti in piedi quando qualcuno arrivò gridando: ‘I tedeschi! I tedeschi!’.”

      Alberto ha 10 anni e si salva solo per caso dall’eccidio nazista di Sant’Anna di Stazzema, in cui vengono uccise sua madre Elena e altre 400 persone. Eccidio che in Italia viene dimenticato fino alprocesso, clamoroso, del 2004, al quale si arriva grazie alla tenacia di un magistrato che riesce a individuare i responsabili della strage strappandola all’oblio. 

      Anni più tardi, durante il G8 di Genova del 2001, ancora una violenza cieca, insensata, torna a farsi spazio nella storia personale dell’autore di questo libro, nipote di Elena, che qui ricostruisce le vicende drammatiche e appassionanti della sua famiglia lungo tre generazioni, ma anche uno spaccato del nostro Paese dove Sant’Anna di Stazzema diventa un simbolo e un punto di partenza “per un pensiero nuovo, una cultura diversa”.

       

  • Gli appuntamenti di Terre
  • Nessun evento segnalato
  • Tempo libero
  • Nessun evento segnalato
  • Mostre
  • Nessun evento segnalato
  • Fiere ed eventi
  • Nessun evento segnalato
  • Convegni e incontri
  • Nessun evento segnalato
  • Laboratorio di scrittura - La grande fabbrica delle parole
  • Nessun evento segnalato
Eventi